Blog

Upwork alla ricerca di un freelance per il nostro business

Condividi ora!

In questo articolo descrivere il funzionamento di questa piattaforma internazionale dal punto di vista dell’imprenditore in cerca del perfetto freelance per il suo business.

Allora, cos’è esattamente Upwork?

UpWork (https://upwork.com) è un marketplace del lavoro, che mette in contatto freelance e aziende in cerca di una figura professionale.

Molte aziende come sappiamo non possiedono le risorse necessarie per un’assunzione vera e propria, ed ecco qui che si rivolgono al libero professionista. Ci sono centinaia di professionisti tra cui scegliere. Upwork elenca i lavori in diverse categorie tra cui Web, Mobile e sviluppo software, Design, Supporto amministrativo, IT e networking, Scrittura, Servizio clienti, Vendite e marketing, Traduzione e molti altri. In ognuna di queste categorie troveremo una serie di freelance tra cui scegliere in base ai feedback, lavori effettuati, portfolio e paga oraria.

Ne vale la pena?

Questa piattaforma vi metterà in comunicazione con il mondo intero e sicuramente vi semplificherà la vita su molti aspetti, a cominciare dal budget che volete offrire. Avendo a disposizione una platea di liberi professionisti provenienti da tutto il mondo sarà più facile per voi risparmiare (il costo di 1h di lavoro in India avrà un costo differente da quello in Europa) come la sicurezza di assumere una determinata persona che parli una determinata lingua senza rivolgerci ad agenzie.

Come funziona?

Alla creazione della nostra offerta lavorativa ci verrà ovviamente chiesto il campo (IT, Design, Fotografia, Video Editing ecc) e una descrizione del lavoro da svolgere. Potremmo scegliere la tipologia del contratto che può andare da “paga oraria” a quella per “lavoro svolto” fixed.

Vi starete chiedendo: “Come faccio ad essere sicuro che un freelance mi abbia davvero lavorato le ore richieste?”. Semplice, la piattaforma obbliga tutti gli iscritti a scaricarsi una APP che traccia i movimenti del mouse (quindi si accorge se il lavoratore è effettivamente a lavoro) e in più effettua degli screenshot sul suo schermo. Potremmo controllare il tutto in qualsiasi momento accedendo al relativo contratto.

Se invece abbiamo optato per il secondo metodo di pagamento, Upwork vi chiederà un pagamento anticipato come garanzia e sarà lui stesso a fare da garante fin quando il lavoratore non ha finito quanto stabilito nel contratto. Fatto ciò se siete soddisfatti potete rilasciare il dovuto al vostro freelance.

Quanto costa?

Ai clienti (cioè voi) viene addebitata una commissione del 3% su tutti i pagamenti. Questa viene calcolata ogni volta che la piattaforma vi accrediterà un pagamento e verrà visualizzata come voce separata nella cronologia delle transazioni e nella ricevuta di pagamento. La commissione viene calcolata in percentuale, in aggiunta al pagamento che state effettuando.

Ad esempio, se effettuerete un pagamento di $ 100, vi verrà addebitata una commissione aggiuntiva per l’elaborazione del pagamento di $ 3,00.

Per i progetti orari, la fatturazione avviene settimanalmente, quindi la commissione di elaborazione viene calcolata sull’addebito settimanale e su eventuali bonus aggiuntivi.

AGGIUNGI UN COMMENTO